Lutti, prototipi di viaggi nel tempo e intelligenza funzionale

Ormai offendersi per la gente che esibisce lutti a caso sui social è diventato mainstream. Però non ho ancora visto nessuno che facesse notare che Chuck Berry fu un violento, imbroglione e pure pedofilo, finendo in carcere po’ di volte, aveva un pessimo carattere tanto da non avere una band fissa e spesso facendo flop… Read More Lutti, prototipi di viaggi nel tempo e intelligenza funzionale

Onanismo analogico, autocelebrazioni social e conseguenze elettorali

Ero lì che facevo il mio scroll compulsivo di facebook (Freud lo avrebbe di certo collegato alle seghe. Questa tecnologia ci sta allontanando dai valori onanisti di un tempo) quando mi sono imbattuto in una immagine tipo questa: Il mio cervello ha registrato questa immagine come “qualcuno che dice qualcosa sul 2016” e non gli… Read More Onanismo analogico, autocelebrazioni social e conseguenze elettorali

Consigli elettorali, presidenti degli Stati Uniti e professori dei reality

L’altro giorno ero in bici e dovevo rispondere ad un messaggio, così ho accostato. Non è che sia scontato eh. Di solito vado felice senza mani sotto i portici e faccio la rasetta alle vecchine piemontesi. Io comunque ero chino sul mio smartphone e ho sentito al volo qualcuno gridare “sulla pista ciclabile! Bravo, bel… Read More Consigli elettorali, presidenti degli Stati Uniti e professori dei reality

Olimpiadi social, terremoti tempestivi e immigrati inopportunamente fertili

Le vacanze sono finite, tutti lì su Facebook a scrivere che peccato. La metà di loro si è spaccata i maroni perchè non aveva i soldi, gli amici, la gioventù interiore, le ferie, una chitarrina ed un falò, ma ha comunque paura di settembre. I Green Day ci dormono su, per dire. Di certo ad… Read More Olimpiadi social, terremoti tempestivi e immigrati inopportunamente fertili

Primo maggio, vincitori e meritocrazia

Il primo Maggio ho lavorato il triplo del solito. Se questo blog avesse un seguito mi sarei attirato la riprovazione di chi pensa che questa società del consumismo ci stia rendendo schiavi. Però io l’ho fatto volontariamente. Ed ero contento. Per la riprovazione del restante ipotetico seguito che mi considera, ormai, un servo del sistema. Normalmente… Read More Primo maggio, vincitori e meritocrazia